Come Pulire la Lavastoviglie? Anticalcare e Consigli Utili

come pulire la lavastoviglie

Pulire una lavastoviglie è fondamentale per una durata lunga ed un'efficacia massima dell'elettrodomestico.

Ovviamente maggiore sarà la manutenzione della lavastoviglie e maggiore sarà la pulizia dei vari piatti, pentole e posate.

Come pulire la lavastoviglie riducendo gli odori?

Per pulire la lavastoviglie da scarti di cibo migliorandone l'efficienza e riducendo gli odori, procedere in questo modo:

  1. Accedere allo scarico della lavastoviglie estraendo il ripiano inferiore staccabile. Esamina accuratamente questa zona cruciale e rimuovi con la mano coperta da un guanto i pezzi di cibo che trovi. (Questi non solo impediscono lo scarico, ma possono anche danneggiare la lavastoviglie).
  2. Eseguire un ciclo con un detergente specifico.
  3. Chiudi lo sportello e fai partire la lavastoviglie con un ciclo di acqua calda. Una volta che il detergente ha fatto il suo lavoro, dovresti aprire lo sportello di una lavastoviglie pulita: tutto il grasso e lo sporco sono stati lavati via, e gli eventuali odori di muffa che possono essere stati presenti sono stati rimossi.

L'abitudine di lavare con programmi a basse temperature (< 50°C) può favorire il deposito di germi e lo sviluppo di cattivi odori all'interno della vasca di lavaggio.

Per mantenere pulita la vasca di lavaggio ed evitare la formazione di odori utilizzare una volta al mese il programma un programma a 75°C o specifico se presente nella lavastoviglie.

come pulire la lavastoviglie

Filtro lavastoviglie

Lo scopo del filtro è quello di impedire che pezzi di cibo possano ricircolare su piatti, pentole, posate, argenteria e simili dopo che l'acqua e il detersivo li hanno lavati via.

Ma per fare il suo lavoro, il filtro della lavastoviglie deve essere privo di accumuli.

Esistono due tipi di filtri per lavastoviglie: autopulenti e manuali.

Le lavastoviglie con filtri autopulenti si affidano a un "macinino" integrato per polverizzare il cibo come un tritarifiuti, che viene poi lavato via attraverso lo scarico.

Questi filtri sono chiamati "autopulenti" perché non c'è un accumulo di routine da gestire.

Lo svantaggio di questa convenienza è che queste lavastoviglie tendono ad essere molto più rumorose di quelle con filtri manuali.

I filtri manuali richiedono una pulizia almeno una volta al mese, se non di più, a seconda dell'uso e delle abitudini di pre-risciacquo.

È inoltre necessario prestare attenzione a piatti con pezzi di cibo abbandonati o odori sgradevoli.

Per determinare il tipo di filtro di cui disponi, consulta il manuale d'uso o guarda sul fondo della lavastoviglie, sotto il braccio rotante.

Se vedi un pezzo cilindrico rimovibile, probabilmente con delle frecce che indicano la direzione di rotazione, si tratta di un filtro manuale.

Come pulire il filtro della lavastoviglie?

  1. Rimuovere il ripiano inferiore della lavastoviglie e cerca il filtro. Generalmente ha una forma cilindrica che si attorciglia e si blocca in posizione sulla base della lavastoviglie. Alcuni modelli hanno anche un filtro secondario inferiore, piatto, che si trova sotto quello cilindrico. Questo filtro ha un foro nel mezzo attraverso il quale è installato quello cilindrico, e non si blocca in posizione. Entrambi devono essere rimossi per la pulizia.
  2. Rimuovere prima il filtro superiore cilindrico ruotandolo per sbloccarlo. Nella maggior parte dei modelli, il filtro gira in senso antiorario, ma ci dovrebbero essere delle frecce che indicano la direzione corretta.
  3. Una volta sbloccato, tirare delicatamente verso l'alto per rimuovere il filtro. Poi basta semplicemente sollevare il filtro inferiore, se presente.
  4. Lavare a mano il filtro o i filtri in acqua calda e saponata e sciacquarli accuratamente sotto l'acqua corrente.
  5. Per i pezzi di cibo ostinati, strofinare il filtro molto delicatamente con una spugna o un vecchio spazzolino da denti.
  6. Successivamente, esaminare l'area in cui sono installati i filtri alla ricerca di eventuali pezzi di cibo, utilizzando un asciugamano umido per pulire l'area, se necessario.
  7. Rimettere il filtro piatto in posizione, se presente, quindi inserire il filtro cilindrico successivo, bloccandolo saldamente in posizione.

Come pulire la trappola d'aria della lavastoviglie?

La trappola d'aria della è un piccolo buco cilindrico presente poco sopra lo scarico della lavastoviglie.

Prima di sostituire la trappola dell'aria della lavastoviglie è importante mantenerla pulita o comunque fare una pulizia se ci sono presenti dei detriti di cibo.

Per pulire la trappola dell'aria si può procedere in questo modo:

  1. Infilare uno straccio nello scarico di fondo (quindi non nella trappola dell'aria) per ostruirlo e successivamente tutto lo straccio.
  2. Successivamente si deve versare dell'acqua bollente, riempiendo tutto il fondo della lavastoviglie, facendo attenzione a non ustionarsi.
  3. Poi con uno sturalavandino bisogna cercare di fare pressione sul fondo, quindi sia trappola d'aria che scarico. Quest'ultimo però, essendo tappato dallo straccio non viene sottoposto alla pressione, quindi solo la trappola d'aria subirà l'effetto, in modo da pulire il condotto.
  4. Infine togliere lo straccio e provare a riaccendere la lavastoviglie per controllare il funzionamento.

Come pulire il braccio irroratore della lavastoviglie?

È possibile che nel braccio irroratore della lavastoviglie rimangano residui di cibo. È utile controllarlo ogni 4-6 mesi se sono puliti.

Per la pulizia bisogna seguire questi passaggi:

  1. Spegnere la lavastoviglie ed estrarre i cassetti con le posate, se sono presenti.
  2. Estrarre il braccio irroratore seguendo il manuale di istruzioni della tua lavatrice.
  3. Usare un oggetto appuntito per pulire gli ugelli premendo i residui di cibo verso l'interno.
  4. Risciacquare accuratamente il braccio irroratore sotto l'acqua corrente.
  5. Rimontare il braccio e controllare che ruoti liberamente.

Come pulire lo sportello, le guarnizioni e il pannello dei comandi?

Queste parti non sono puliti direttamente dai getti d'acqua della lavastoviglie e nel caso dello sportello e delle guarnizioni si può formare della muffa.

La pulizia può essere semplicemente eseguita con un panno umido.

Anticalcare per lavastoviglie

Un anticalcare per lavastoviglie riduce notevolmente i depositi di calcare sui vari componenti interni.

L'anticalcare (il contenuto della bustina) dovrebbe essere messo nel contenitore del detersivo ma spesso viene consigliato di posarlo direttamente sul fondo della lavastoviglie.

La lavastoviglie deve essere vuota e avviare un ciclo vuoto a 60°, senza prelavaggio, per 30 minuti.

Qui sotto puoi trovare i migliori anticalcare per lavastoviglie in base alla marca. Generalmente vanno bene anche se utilizzati anche in altri modelli.

Anticalcare Miele

Miele Anticalcare per Lavatrice e lavastoviglie, 250 g
  • Dolcemente e delicatamente grazie alla naturale acidità del limone
  • Abbellisce bacchette di riscaldamento, cestello e altri componenti
  • Garantisce prestazioni ottimali macchina
  • A seconda del bisogno utilizzare 1 – 3 volte ogni anno

Anticalcare Electrolux

Anticalcare Candy

Anticalcare Universale

Offerta
Whirlpool-WPro Wpro DES123 Anticalcare e Sgrassante in Buste (12pz)
  • Riduce il calcare
  • Pulisce i residui di grasso e detersivo
  • Rimuove i cattivi odori

Anticalcare Universale Biologico

EcoDescalk Universal Biologico Concentrato 2 x 9 Decalcificazioni. Decalcificante 100% Naturale. Detergente per Bollitori, Lavatrici, Lavastoviglie. Prodotto CE.
  • ✔️ DECALCIFICANTE UNIVERSALE. EcoDescalk Universale Biologico è adatto per...
  • ✔️ DECALCIFICANTE BIOLOGICO. La qualità del nostro prodotto è garantita da...
  • ✔️ NUMEROSI BENEFICI. La sua elevata qualità di origine biologica rimuove...
  • ✔️ FACILE DA USARE. Il suo tappo dosatore permette un facile e sicuro...
  • ✔️ TUTELA DEL MEDIO AMBIENTE. EcoDescalk Universale Biologico è un...